Search
  • Davide Barbarino

Notre Nazì: un film di Robert Kramer

Updated: Sep 8

robert kramer: notre nazì (il nostro nazista o il nazista in noi?) - ecco dove comincia il cammino verso l'infanzia, la sua infanzia,

la nostra stessa infanzia, l'infanzia di una storia che non riconosce ancora e non sa spiegarsi le cicatrici sul suo volto mostruoso - l’infanzia trascritta

nel viso-tragitto del vissuto, il tragitto della pelle,

la pelle che è tutto, tutto ciò che inevitabile riaffiora, e allora:

ferite e cicatrici ovunque -

con k. si tocca letteralmente il soggetto, egli vi entra dentro

per lasciarlo esplodere in tutta la sua complessità, in tutta la sua amplitudine, in un caleidoscopio di sfumature intime con la sua camera, con la sua voce nell'immensa dissociazione

tra vedere e parlare - sedotto dal tragitto stesso, deviato da istantanee associazioni di idee, sempre tese

verso la cattura di un cambiamento, alterando altresì visioni in tempo reale, creando così una strategia di resistenza contro le identità fisse (dei protagonisti?) confuse ormai in un unico destino -

il male, diventato un virus atterrisce con il suo possibile contagio, provoca rigetto verso ogni altra apertura che non porti al disvelamento del crudo fatto.

la macchina trita ossa

implacabile

continua la sua marcia -

ribadita la sovranità,

ribadita la violenza fondatrice, affiora il soffocamento -


k. trova il suo dispositivo di rivalsa precisamente

sul piano dell’empatia

irrompendo

nell’intimità

oscena e fuori scena creando così un disequilibrio

tra interno ed esterno, la rottura di una falsa continuità tra interiorità (sfuggente)

e rappresentazione (mai del tutto reale) tese in bilico tra infanzia, storia

e narrazione -

k. spinge il soggetto

all'immedesimazione empatica,

è quel che fa con tutti noi, come a sfibrare la matassa - ed ecco il crollo psichico

del nazi ormai nostro,

braccato nel pianto, sua unica condizione morale possibile -

dove può arrivare la spietatezza? quale porta può ancora aprire?

siamo ancora davanti alla legge ma quale?

22 views

Recent Posts

See All

Nati in cattività

Nati in cattività Appena riassegnati al nostro tempo autonomo Veniamo immobilizzati dall’atavica paura degli spazi aperti E subito vogliamo ritornare nelle nostre gabbie - Preferiamo prestarci al circ

 © Davide Barbarino 2018/2020            

davidebarbarino | soundart